mercoledì 18 maggio 2016

April - The Most Played.

Ciao a tutti!

Nuovo appuntamento con il #mostplayed di aprile!
So che è tardissimo, ma le scorse due settimane sono state un delirio. PERDONO.
Devo ammettere che molti prodotti che sto usando con frequenza li ho comprati tutti dopo il 20 del mese..valgono come most played? Sono confusa, ma forse non avrebbe davvero senso inserire prodotti che uso da così poco.
Aaaaah l'indecisione, metterei ogni prodotto possibile in questa rubrica!
Eniuei, ho fatto la mia scelta e selezionato i prodotti più usati e che più mi hanno colpita durante il mese di aprile.

P.S. Scrivo questo paragrafetto dopo che il post è stato interamente scritto, praticamente bello e pronto. Mentre scattavo per questo articolo, la mia macchina fotografica si è mezza suicidata e devo portarla in assistenza. Già le foto sono un casino perchè per luci vanno e vengono ho dovuto scattarle in tempi e luoghi diversi, ma la macchina mi ha abbandonata prima che riuscissi a scattare le foto a due dei prodotti..perdonatemi, cercherò di arrangiarmi come potrò fino al suo ritorno. :(

Let's start!



"DOC" EYESHADOW BY MULAC COSMETICS
Nonostante abbia questo ombretto Mulac dall'estate scorsa, da parecchio tempo lo avevo accantonato; un po' per provare le varie nuove palette, un po' per scomodità, dato che avevo rilegato gli ombretti squadrati del marchio nell'unica palettina magnetica rimasta libera..insomma, mi dimenticavo di tirarlo fuori e usarlo. -.-"
Con l'ultima uscita Mulac, ne ho approfittato per comprare con un piccolo sconto la loro palette Macramè (ottimo prezzo per le dimensioni notevoli che ha!!), e sono finalmente riuscita a riunire anche questi poveri sconfinati che non toccavo da qualche mese. Ok, poco dopo ho approfittato di un altro ordine per un'amica per prendere un'altra palette vuota.
Tutto questo papiro inutile per dire che è riscoccato l'amore con DOC, un meraviglioso color prugna caldo/vino davvero pigmentatissimo, anche se un po' polveroso.
Insomma, che ami i colori rossastri e burgundy sugli occhi non è una news, ma dai viola solitamente fuggo perchè trovo mi stiano malissimo e, detto sinceramente, non è un colore che amo nelle declinazioni più classiche ed estrose, ma questa nello specifico è una colorazione talmente bella e "calda" che riesce a stare bene persino a me!

"Doc" eyeshadow by Mulac.

"TARTELETTE" CLAY AMAZONIAN MATTE PALETTE BY TARTE
Un nome più lungo della palette in sè.
Non spenderò troppe parole per questa palette perchè potete trovare tutte le info nel post dedicato alla sua review QUI, appena pubblicato!
Quando decido di fare una nuova review testo bene i prodotti, e di conseguenza mi capita di usare la palette più del previsto.
Una palette super versatile, completa ma alla quale integro sempre qualche colore più caldino in cialda!

"Tartelette" by Tarte.

"IN MY BIRTHDAY SUIT" VELVET INK BY MULAC
Altro prodotto Mulac, ma in questo caso si tratta dell'ultima uscita del brand, ovvero i tanto attesi rossetti liquidi Velvet Ink.
In My Birthday Suit, letteralmente "come mamma m'ha fatto", è un nude davvero perfetto per me!
Il colore è un nude a base marroncina calda ma allo stesso tempo risulta rosato, più chiaro rispetto a quelli che sono solita indossare, ma ha un effetto talmente bon-ton e naturale che mi ha davvero conquistata. L'effetto è ultra matte, la tinta si asciuga completamente senza seccare troppo, ma lascia un velato effetto quasi satinato che la rende davvero particolare, rispetto ad altre marche sembra che mi volumizzi le labbra otticamente!
I pareri su queste tinte sono contrastanti, sulle altre che ho acquistato (Vanguard e Just Like A Drop) devo ancora esprimermi, ma questa mi sta piacendo davvero tanto: l'ho utilizzata per testarla, mentre lavoravo come promoter, per il mio anniversario..oh, resiste!
Forse avrete sentito parlare di uno "scherzetto" che fanno questi rossetti: lasciano un leggero alone chiaro all'interno delle labbra.
E' vero? Sì, è vero.
Non ne capisco il motivo, lo lasciano nella parte dove non c'è mucosa..BOOOOH. Spero risolveranno questo problema, ma con questa colorazione in particolare lo noto talmente poco che non mi da nemmeno fastidio!

"In My Birthday Suit" Velvet Ink by Mulac.

"BUFFY" VELVETINE BY LIME CRIME
Dai, lo so che aspettavate il Velvetine del mese dato che ormai li inserisco ovunque!
Il prescelto di aprile è Buffy, preso a fine dello scorso anno nello speciale pack natalizio blu, insieme ai compagni Peacock e Beet It. Inutile dirvi quale sia il mio preferito.
Un colore tra il marroncino e il nude a base caldissima, molto giallastro ma che risulta più democratico di Shroom, uno dei miei Velvetine preferiti di sempre; non è un nude semplice come quello Mulac citato sopra, non vi farà l'effetto my lips but better, non vi rinfrescherà il viso. Ma è figo, dannatamente figo.
Estremamente 90s, lo metterei anche per andare a dormire.
Oltretutto lo trovo molto resistente e confortevole, è infatti stato mio fedele compagno di viaggio a Firenze. Tra i best assoluti del momento!

"Buffy" Velvetine by Lime Crime.

"SERENITY" HYDRA MATTE LIQUID LIPSTICK BY GERARD COSMETICS
Giuro, ero sicura di avervi già parlato di questi rossetti perchè li indosso davvero spesso, invece no. -.-
Serenity è diventato il mio passepartout da giorno! Sarà che sto amando particolarmente i colori sul pesca sia sulle labbra che sugli occhi, ma questo rosa caldo sul quale ero tanto incerta all'acquisto si è rivelato un ottimo amico. Solitamente i colori da medi a chiari, molto aranciati, mi stanno davvero male. A meno che non si tratti di nudes/marroncini sulla scia di Velvet Teddy o Taupe di Mac, i colori pesca, albicocca, corallo, nudes chiari ma caldi devo metterli davvero calibrandoli benissimo con matite varie, perchè mi fanno risultare la pelle verde, come un alieno. O Shrek.
Serenity invece ha una bella base rosata, seppur calda, e riesco a metterlo tranquillamente, meglio ancora se con sotto Soar di Mac, ma son dettagli.
Purtroppo la macchina fotografica mi ha abbandonato prima di poter far la foto a questo meraviglioso rossetto..quindi mi sono arrangiata con il cellulare!

"Serenity" Hydra Matte by Gerard Cosmetics.
Perdonate la qualità: ho fatto una foto col cellulare giusto per mostrarvi il colore!

"TRIACNEAL" CREMA VISO AVENE
Rapporto iniziato malissimo con questa crema anni fa. Sì, ho questo tubetto da diversi d'anni, ogni beauty guru vi avrebbe detto "BUTTATELAAAHHHH" ma devo fare l'anticonformista anche con le creme viso. Mi era venuto uno sfogo probabilmente da stress, avevo preso questa crema in parafarmacia e la situazione sembrava peggiorata ancora. Smessa dopo due giorni e mai più toccata.
Mentre pulivo gli scaffali mi è tornata tra le mani, ho controllato la consistenza, l'odore e l'ho riprovata durante un altro periodo out per la mia pelle, che ormai ho capito coincidere in particolare i cambi di stagione, dall'inverno alla primavera e dall'estate all'autunno. Che io abbia la pellaccia grassa ok, a tendenza acneica ancora ok, ma questi sfoghi sono davvero terribili..bene, questa crema riprovata adesso mi ha fatto rientrare tutto in tempo record, quando normalmente impiegano anche un paio di settimane a scomparire.
Funziona, funziona davvero. Si sente il pizzicorio appena indossata, in poco tempo aiuta a pulire anche le pelli più problematiche. Davvero stupita!
La sto per finire e ho paura che non esista più la stessa formulazione, ho intuito dal sito che forse è stata sostituita con un'altra versione chiamata "Triacnéal Expert".
Da ricomprare al volo.

Foto presa dal web: la macchina si è rotta appena prima di poter scattare.

"OH, DARLING" HIGHLIGHTER BY MAC COSMETICS

L'illuminante che ho sempre voluto. Lo amo, davvero.
Ho sempre avuto in testa di comprare il Soft & Gentle di Mac, oppure il Mary-Lou Manizer di The Balm, entrambi champagne con spiccata nota calda, ma ho sempre temuto fossero leggermente troppo chiari per me, come tutti gli illuminanti comprati negli ultimi anni.
Ho trovato invece il mio Dio degli illuminanti in questa bellissima limited edition di Mac, uscita con l'ultima collezione natalizia (la Magic Of The Night). Non sono riuscita ad accaparrarmelo subito perchè esaurito quasi subito online, ma l'ho recuperato solamente swatchato su un gruppo di compravendita make-up..da allora è amore!
Uno di quei prodotti in cui vorresti pucciare la faccia.
Non è champagne e neanche bronzo, come la maggior parte degli illuminanti, è invece un bellissimo color oro caldo, molto evidente ma allo stesso tempo discreto e fine. Molto adatto a chi non ha la pelle chiarissima, ma neanche ambrata. La polvere è molto sottile, non lascia glitterozzi ed è beeeellissimo.
Sicuramente mi durerà tanto, ma mi spiace che non sia un prodotto permanente. Sicuramente troverò un degno sostituto, ma mi piace proprio tanto e scommetto che saremo ancora più amici in estate. <3
In foto non rende una briciola della sua bellezza.

"Oh, Darling" highlighter by Mac.
Ed ecchice alla fine del mio secondo #mostplayed, questo mese dannatamente in ritardo per problemi tecnici e di tempo, ma spero comunque che questo post possa aiutarvi con qualche acquisto, vedendo cosa ho stra-usato di più io in aprile! Mi rendo ora conto che manca pochissimo al post che farò per maggio, e non so quando tornerà la mia macchina fotografica. :(
Spero presto, ma in ogni caso continuerò a postare sulla pagina Facebook (vi ricordo che trovate i link di tutti i social sul lato destro della pagina) tutte le mie cavolatine, dagli acquisti alle foto della mia brutta faccia!
Vi lascio alla mia brevissssima classifica di aprile, con i miei pezzi più amati del mese.


MOST PLAYED SONGS

Girl With One Eye - Florence & The Machine
Fair Haired Traveller - Asaf Avidan
Whatever Happened To My Rock 'N' Roll (Punk Song) - Black Rebel Motorcycle Club
False Flag - Massive Attack
Creep - Radiohead
Into Dust - Mazzy Star
Do I Wanna Know? - Arctic Monkeys
Fossa - Daughter
Woman - Wolfmother

Sono consapevole del fatto che per il 90% non siano canzoni allegrissime, ma a questo giro è andata così! 
Che mi dite dei vostri prodotti preferiti dello scorso mese? E le canzoni?

A prestissssssimo, spero xD
Glò

lunedì 9 maggio 2016

TARTE - Tartelette Amazonian Clay Matte Palette Review

Ma ciao a tutti!

Come al solito io torno sempre con i miei tempi da lumaca, ma stavolta taglio breve le mie scuse e vi parlo di un'altra bellissima palette, sempre dai toni neutri e molto amata sul web: la Tartelette di Tarte Cosmetics.


La peculiarità di questa palette è sicuramente quella che caratterizza tutto il brand: ingredienti in parte naturali e di alta qualità; Tarte è infatti famosa per utilizzare in quasi tutti i cosmetici l'argilla dell'Amazzonia, l'olio di maracuja e tantissimi altri olii essenziali, estratti di frutti e piante, il tutto impacchettato a dovere da accantivanti packaging spesso in legno e bamboo, materiali che compongono anche i loro pennelli. Ah, ovviamente cruelty-free!

Attenzione: non è un brand bio e neanche ad inci verde come spesso si pensa.
Questa palette nello specifico è formulata senza parabeni, oli minerali, glutine, ftalati e altro. Non si menzionano i siliconi, quindi do per scontato che ne contenga, pur non essendo una grande lettrice di inci vari e, a parte i più famosi, non saprei riconoscerli.

Ma passiamo alla palette, nello specifico.

Tartelette alla luce naturale, più scura.
Tartelette alla luce naturale un po' più esposta.
A primo impatto forse noterete che non è esattamente "la mia palette"; forse vi chiederete "e perchè no?".
Certo, porto quasi sempre colori neutri e nudes, sono dei bellissimi interamente matte, ma penso salti all'occhio che grandissima parte dei colori sono a base mooolto fredda e diciamocelo, non sono le sfumature che mi si addicono di più!
Ma che devo dirvi? E' bellissima e non so resistere alle cose belle. T_T
Ho questa palette ormai da agosto 2015 ma non ho mai scritto nulla prima, perchè per un bel periodo non l'ho utilizzata molto. Lo chiarisco fin da subito: la palette è stupenda, ma cromaticamente le ho sempre preferito altre palette, dimenticandomela un pochino. Qualche mese fa però mi sono impegnata, l'ho tirata fuori e ho detto "adesso uso solo te", ed effettivamente riesco tranquillamente ad utilizzare i colori più neutri, e non solo.


In primis, ecco la palette confrontata con un rossetto Mac (il colore del pack di questa limited ci stava incredibilmente bene xD), giusto per mostrarvi che non è enorme, ma neanche piccolina come le palettine Too Faced o la Lorac Pro Matte della quale vi ho parlato mesi fa IN QUESTO POST.


Ed ecco invece la panoramica della palette, composta da 12 ombretti suddivisi perfettamente in 4 colonne:
- i chiari, adatti per uniformare il colore della palpebra, illuminare l'arcata sopraccigliare, l'angolo interno o semplicemente per inserire un ombretto molto chiaro nel nostro makeup;
- gli intermedi, adattissimi come colori da sfumatura e per la piega della palpebra;
- i medio/scuri, adatti per intensificare, dare profondità e sfumare uno smokey;
- gli scurissimi, per intensificare ancora di più l'intero trucco e fare da base a qualsiasi smokey.
Come potete vedere, in ogni colonna abbiamo un colore più neutro/caldo, uno molto freddo e uno più neutro. Ecco perchè la palette, nonostante cerchi di accontentare tutti, è a prevalenza neutro/fredda.

Ah, come potete leggere meglio nella foto appena sopra, i nomi degli ombretti sono ADORABILI, ispirati dalle migliori caratteristiche di noi donne!


Perdonate le messe a fuoco TERRIFICANTI.

Da sinistra: Free Spirit, Caregiver, Super Mom, Force Of Nature, Natural Beauty, Wanderer, Dreamer, Best Friend, Power Player, Multi-tasker, Bombshell. Fashionista.
Iniziamo con il primo tris di ombretti più chiari, andando man mano verso i più scuri.

I CHIARI


FREE SPIRIT
Il primo ombretto che troviamo nella palette è sicuramente quello che preferisco (e soprattutto che mi sta meglio) tra i più chiari, ovvero un avorio/vaniglia pallido, a base gialla. E', nel mio caso, proprio quel colore perfetto da mettere sull'arcata sopraccigliare, come illuminante discreto e uniformante sulla palpebra. Poi vabhè, si chiama Free Spirit, e il nome già mi attrae parecchio per la mia indole!

CAREGIVER
Caregiver è uno di quegli ombretti invece che proprio non riesco a sfruttare! E' un rosa baby molto freddo, tendente al lilla, ma non cupo e nemmeno polvere..un vero e proprio rosa pastello. Ecco, io dove me lo metto? Non fa proprio per me e per i miei colori, perciò non l'ho mai usato se non per fare gli swatch! Sinceramente non lo trovo adatto come uniformante e illuminante (gli utilizzi che farei io di Free Spirit insomma) nemmeno per le ragazze con la pelle molto rosata, ma non avendolo provato su altre carnagioni non ci metto la mano sul fuoco! Può funzionare invece come colore di transizione o per sfumare un viola o un colore molto freddo. Sarà perchè non sono una grande "caregiver"? xD

SUPER MOM
Super Mom è invece l'alternativa più neutra del trio, un colore sicuramente più versatile per tutti i sottotoni. E' nettamente più tendente al bianco rispetto agli altri, ma non oltre lo sporco/panna, ma nulla a che vedere con il bianco purissimo conteuto nella Lorac Pro Matte, e questo mi fa esultare un grande HALLELUJAH: QUESTA PALETTE NON CONTIENE BIANCHI OTTICI/LATTE. Sembra un sogno che si realizza. Ad una carnagione fredda e chiara lo consiglierei sicuramente come uniformante e illuminante! Non riesco a vedere una netta prevalenza nè calda, nè fredda..sembra un pesca molto molto chiaro, forse appena più caldino e tendente al rosa cipria!


GLI INTERMEDI


FORCE OF NATURE
Ammetto di amare follemente questo tris intero di colori, ma Force Of Nature forse è il mio preferito! Nonostante avessi inquadrato la prima riga orizzontale come la sezione "calda" della palette, guardandolo bene non ha una tendenza proprio caldissima eh. E' un color pesca spento, forse proprio per questo non sembra poi così caldo, ma penso sia solamente un'impressione perchè molto desaturato! Mi piace sia nella piega per sfumare makeup caldi sul mattone/marsala, ma anche colori sul corallo, che sulla palpebra mobile da intensificare con un colore più scuro. Un vero passepartout!

NATURAL BEAUTY
Natural Beauty è il colore meno "natural" di questo trio. Si tratta infatti di un mauve polvere, contiene comunque del marrone che lo rende più nude e non lo fa risultare un semplice rosa malva, ma il rosa è smorzato e raffreddato da una bella quantità di grigio al suo interno.
E' un rosa freddo ma non gelido quindi, che si sposa alla perfezione con marroni freddi, neutri e anche leggermente più caldi!

WANDERER
Qui ci troviamo davanti all'alternativa più neutra della palette, non tanto per il sottotono che vira forse leggermente più al caldo, ma proprio perchè è una tonalità intermedia facilmente abbinabile a qualsiasi makeup! Un marroncino chiaro, che ricorda un po' il color cammello..davvero adatto a tutte le carnagioni. L'utilizzo è lo stesso dei precedenti: piega, sfumatura, definizione ecc..


I MEDIO/SCURI


DREAMER
Dreamer, insieme al vaniglia Free Spirit, è il colore di cui davvero non si può discutere il sottotono caldo: è infatti un marrone medio con un'elevata nota gialla che spicca vicino agli altri ombretti, quasi tutti neutri o freddi! Indovinate? E' uno dei miei preferiti, e ormai non è un segreto che prediliga nettamente colori più caldi sugli occhi. Sta benissimo abbinato a qualunque colore intermedio appena visto, anche con il mauve Natural Beauty!

BEST FRIEND
Con Best Friend entriamo nella zona nella quale devo camminare davvero in punta di piedi.
Il colore è un plum intermedio piuttosto freddo e cupo, non gelido però! Sul sito viene descritto come "mulberry" ma non lo definirei proprio un color mora. Non è la mia prima scelta di questa palette e, se lo uso, devo dosarlo davvero col contagocce..i viola freddi mi spengono infinitamente, ma soprattutto mi involgariscono molto, motivo per cui cerco di evitarli al massimo, preferendo invece i prugna!

POWER PLAYER
Eccone un altro.
Pure Power Player non è la mia prima scelta quando penso "cosa mi metto?": è un tortora/taupe molto tendente al grigio, ma non un grigio puro, il che me lo rende ancora portabile! Non sono un'esperta di armocromia, ma questa cosa che il grigio per i vestiti mi piace tantissimo e sugli occhi invece m'ammazza me la devono proprio spiegare. Per chi ha tonalità più fredde potrebbe rivelarsi invece un grande alleato: nè troppo chiaro, nè troppo scuro, nè marrone ma nemmeno grigio. Prometto che uno di questi giorni proverò a sfruttarlo in qualche modo, perchè sono sicura che non sia così ostico sul mio occhio come credo! (Scherzo, appena finito questo post andrò a pucciare la faccia in una qualsiasi palette caldissima *-*).

GLI SCURISSIMI


MULTI-TASKER
Questo splendido ombretto rispecchia a pieno il suo nome: è un color cioccolato scuro, un marrone molto intenso e caldo ma che vira vagamente al rosso, davvero multi-tasking! Si può usare tranquillamente con tutti i colori visti fin ora ed è davvero versatile. Eh sì, è anche lui uno dei miei preferiti!

BOMBSHELL
Zona nera per i miei occhietti! Il colore in sè è molto interessante, ma su di me ci sta davvero a malapena e va dosato (e scaldato) benissimo. E' un viola molto scuro, incredibilmente freddo e grigio, perfettamente abbinabile al plum più chiaro Best Friend. Questi colori li vedo benissimo a ragazze dalla carnagione più rosata della mia, ma soprattutto su chi ha gli occhi verdi: davvero ideali per far spiccare l'iride!

FASHIONISTA
Infine, ecco l'ultimo colore della palette: il nero! Fashionista è un bel nero carbone, non particolarmente intenso come altri ma molto modulabile e non polveroso. E' un nero incredibilmente opaco, non burroso ma nemmeno secco: una perfetta via di mezzo che lo rende facilmente sfumabile e con fallout quasi inesistente!

Foto presa dal sito ufficiale di Tarte Cosmetics.

Foto presa (e ridimensionata) sempre dal sito di Tarte, 
Siamo finalmente giunti alle conclusioni. Forse avrete notato che, rispetto alle altre review riguardanti le palette, non ho menzionato, se non con il nero Fashionista, a fall-out, pigmentazione, sfumabilità: il motivo è che ogni ombretto dal mio misero punto di vista più o meno si equivale, e avrei finito con lo scrivere la stessa cosa di ogni colore. Ho letto qualche recensione (ciao Tempty <3) contrastante, ma per me ogni colore è davvero eccellente, e vale ogni centesimo di questa palette!
La pigmentazione dei colori chiarissimi è più che soddisfacente, il che non è sempre così scontato..ma usati come uniformanti e illuminanti svolgono egregiamente il proprio compito.
I 6 intermedi sia chiari che scuri li trovo davvero ottimi, facilmente sfumabili e con un fallout davvero ridicolo per essere colori già piuttosto intensi. Altra cosa da notare per colori intermedi: sono ben distinguibili tra loro una volta stesi e non. 
Per i 3 colori scurissimi posso dire esattamente la stessa cosa, già non lo avevo notato prima, poi provandola un po' al volo mentre scrivo ho trovato che davvero non dessero il minimo problema!
Come per tutte le palette, l'importante (ed essenziale direi) è avere dei buoni pennelli e usare un buon primer che ne faccia risaltare le sfumature.

In sintesi: ottima palette, perfetta per avere sempre tutti i colori matte a portata di mano. Per quanto riguarda i miei colori non è completissima, perchè manca qualche tono davvero caldo più caramelloso, terra di siena e magari anche un bordeux che avrei sostituito a 3 su 4 dei freddi, ma questi non sono altro che mie richieste (e sogni) personali!
Ve la consiglio caldamente, tanto che da quando è uscita punto anche la sorellina In Bloom, che al contrario contiene qualche colore shimmer, ma della quale ho rimandato l'acquisto per troppi doppioni! E CONTIENE L'ENNESIMO BIANCO. 

Bene, spero che la review vi sia stata utile e possa aiutarvi nella scelta della prossima palette da accaparrarsi! Io spero di tornare a brevissimo con i #mostplayed di aprile, ma nel frattempo vi lascio alle mie canzoni preferite che mi ispirano i nomi di questa bellissima palette!


CONSIGLIO MUSICALE NON RICHIESTO

Sì, ok, metto i Pearl Jam in qualsiasi review..ma come si fa a non menzionare Force Of Nature avendo un ombretto ominimo? Eh no, non si può!
La canzone in questione è contenuta in Back Spacer, album del 2009 che ho particolarmente nel cuore, pur essendo decisamente più post-grunge e con un suono completamente diverso dai lavori precedenti, che hanno reso famosa la band nei primi anni '90. Speed Of Sound penso sia una delle mie canzoni preferite di sempre, in cui mi ritrovo sempre nei momenti più bui. Diciamocelo, spesso è molto più confortevole crogiolarsi nel dolore, e questa canzone mi aiuta sempre a non farmi sentire sola.
Prima che mi commuova, passiamo oltre.
Wanderer, letteralmente "vagabondo", non è altro che sinonimo di Vagabond, canzone dei Wolfmother contenuta nel primo album omonimo del 2005. Il gruppo, australiano, hard rock/heavy metal con tante influenze 70s e psichedeliche da essere spesso definito stoner rock, sarà in concerto questa domenica 8 maggio all'Alcatraz di Milano e sì, io sarò lì! Iniziavo ad essere un po' in astinenza da concerti. :'(
La canzone è bellissima soprattutto musicalmente, un po' diversa dal loro genere, e chiude alla perfezione il loro primo lavoro, nonostante il testo ad un certo punto diventi piuttosto enigmatico. Si tratta di una canzone che parte quasi acustica, per poi sprigionarsi circa a metà traccia.
Ultime brevi menzioni: parlando di spiriti liberi e affini, impossibile non pensare a Free As A Bird dei Lynyrd Skynyrd, un classicone che sono sicura sappiate TUTTI a memoria nel quale mi rivedo sempre tantissimo, e Dreamer, del caro e vecchio Ozzy Osbourne! Due canzoni che davvero amo da non so più quantificare quanti anni. Addirittura, ricordo la canzone di Ozzy come una dei primi pezzi "rock" mai apprezzati ed ascoltati quando ero piccolina.


Siamo giunti di nuovo alla fine, fatemi sapere tutti i vostri pareri sulla palette, se l'avete, se la desiderate, se vi ha incuriosita e magari anche in quale "titolo" vi riconoscete di più!

Bye baaaaabes,
Glò.

venerdì 1 aprile 2016

March - The Most Played.

Ciao a tutte/i!

Ammetto che quando sfoglio i blog delle ragazze che seguo, o guardo i video delle youtubers, i post che mi ritrovo a spulciare più spesso sono quelli dei prodotti più usati dell'ultimo mese.
Quindi, con questo "The Most Played" di marzo, inauguro la nuova rubrica mensile di questo piccolo e giovine blog!
Avrei potuto semplicemente mettere un qualche "Favourite" nel titolo, ma diciamocelo.."Most Played" è nettamente più figo, e mi permette di agganciarci a perfezione il paragrafetto con le canzoni più ascoltate del mese, eh.
Facendo qualche ricerca sull'amico Google, ho scoperto che il nome di questo tag (che in realtà sarebbe #teammostplayed) è da accreditare alla bravissima blogger/youtuber Chiara di GoldenVi0let, quindi mi sembra giusto darle i crediti che merita! :)


Ready, set, go!


"CENTRAL PERK" SUPER SHOCK SHADOW BY COLOURPOP

OH MY GOSH.
IO AMO QUESTO OMBRETTO.
Gli ombretti ColourPop sono davvero straordinari e in U.S.A. reperibili sul loro sito ufficiale davvero a prezzi onestissimi, purtroppo però il brand non spedisce ancora in Europa, quindi ho ordinato questo ombretto a inizio dicembre (ricevuto a fine mese e stra-usato tra gennaio, febbraio e marzo) da una ragazza che acquista e rivende dagli Stati Uniti.
Ammetto che i colori shimmer, metallizzati e super sbrilluccicosi di ColourPop hanno una resa ancora migliore (guardate qualche swatch online, poi piangiamo tutte insieme) ma amo il fatto che siano in simil-polvere restando molto solidi, compatti, il che lascia davvero che il fallout dell'ombretto sia praticamente inesistente! Quasi sempre i colori sul burgundy come Central Perk (matte, nonostante sembri avere dei riflessi in foto dovuti alla formulazione particolarissima), anche delle migliori marche, mi piovono liberamente sui pomelli al momento dell'applicazione, quindi lasciatemi dire che questo adorabile pottino è davvero un salva vita!
Nonostante sia un burgundy più sul violaceo che sul mattone, è perfetto da usare con makeup sia caldi che freddi. Meglio di così?
Ehm, alzi la mano (e scriva un commento) chi ha riconosciuto subito il nome di questo ombretto!

"Central Perk" by ColourPop.

"APHRODITE" EYESHADOW BY NABLA COSMETICS


E niente, da febbraio a questa parte mi è tornata una scimmia incredibile per i color corallo sugli occhi, abbinati a borgogna o marroni caldi per creare look super grunge, ma moderni e sofisticati.
Aphrodite è uno di questi: un color corallo ramato dalla texture bright, molto delicato, con una satinatura molto soft, che sugli occhi si nota appena se sfumato a dovere. Illumina lo sguardo, senza essere troppo shimmer insomma.
Mi piace infatti usarlo nella piega, sfumandolo con Peach Velvet sempre di Nabla, e vi giuro che l'effetto è meraviglioso!
Ah, se avete gli occhi azzurri o verdi e non lo avete, sentitevi in colpa pesantemente.




"BEEPER" ULTRA MATTE LIP BY COLOURPOP

Poteva mancare uno dei miei marronazzi? Naaa.
Uno dei miei rossetti liquidi preferiti in assoluto. Personalmente non mi secca le labbra pur essendo una tinta piuttosto corposa, e il colore è talmente bello che, in ogni caso, le avrei perdonato qualsiasi cosa.
Solito stile mio, molto 90's ma molto moderno, sofisticato, decisamente molto simile a Dolce K di Kylie Jenner, e vi ho già fatto notare la somiglianza nel post dedicato alle prime tre tinte uscite della celeberrima linea della Kylona che potete trovare QUI.
Leggermente rosato, Beeper non ha una prevalenza nè calda nè fredda a mio parere: perfetto quindi con qualsiasi look abbiate in mente! Ho visto che cambia parecchio da labbra a labbra, su alcune ragazze l'ho visto proprio rosa, su di me invece è proprio il classico "marroncino" caldo ma con un bel tocco mauve dentro che non lo rende banale!
Come sopra, l'ho recuperato, insieme agli altri prodotti ColourPop che ho, da una rivenditrice su Facebook! Adesso ci sono un paio di siti europei che rivendono qualche prodotto del marchio, potete trovare gli aggiornamenti nel post dedicato dagli ACQUISTI DI PRODOTTI U.S.A. IN EUROPA.

"Beeper" by ColourPop.

"DANCE WITH ME" RETRO MATTE LIQUID LIPSTICK BY MAC

Il primo incontro con questi rossetti liquidi di Mac è stato "ah." perchè non riuscivo a capire se mi piacessero davvero o no, e forse in realtà non l'ho ancora capito del tutto perchè gli altri colori che ho preso non li ho ancora testati benissimissimo, però Dance With Me è uno dei punti di rosso più belli ed eleganti che sia mai incappato tra le mie zampine.
Non è un rosso classico, ma neanche un bordeux. Una perfetta via di mezzo, un colore che ricorda le ciliegie mature, un rosso ribes scuro o, meglio ancora, le amarene.
Ora ho voglia di macedonia.
Frutti rossi a parte, come dicevo è un rosso scuro molto intenso e, come forse avrete dedotto dalle somiglianze con i vari frutti, è piuttosto freddo e cupo.
Se seguite la mia pagina Facebook, in cui sono decisamente più presente, avrete forse capito che non indosso spesso rossi: da quando ho i capelli verdi/blu faccio fatica a vedermi con colori accesi sulle labbra..non che prima fossi amante dei fucsia & co. ma i rossi non li ho mai disdegnati. Ma credetemi, un colore così bello farebbe cambiare idea a chiunque!
La durata è più che soddisfacente, ma ho preferito quella di Oh, Lady poichè questa tende a svanire agli angoli delle labbra dopo qualche ora. La texture è molto densa, corposa, una mousse; se avete provato le tinte Dose Of Colors sappiate che le ricordano molto.

"Dance With Me" by Mac.

"SAINT" VELVETINE BY LIME CRIME

Mi rendo conto che praticamente tutti i post che ho fatto sul blog (e gran parte delle mie foto di Facebook) includono prodotti Lime Crime..ma che devo dirvi? Sono qui per parlarvi del "mio" meglio, no? Certo, mi piacciono tanti altri rossetti liquidi, altri anche di più, ma per una questione di reperibilità, prezzi e colori, finisco sempre per comprare i Velvetines!
Torniamo a noi.
Tra i preferiti di marzo ho deciso di includere il meraviglioso Saint, che ho acquistato insieme a tutto il True Love Set contenente anche l'omonimo rossetto liquido True Love (poco nelle mie corde, ma gli darò una chance questa primavera/estate) e il delicato Cupid, che vedete entrambi in blackground.
Saint è un colore particolarissimo, ho capito di bramarlo dal primo sneak-peek di Lime Crime.
è un colore tra un burgundy desaturato, il marrone e il rosa.
Un casino praticamente.
L'ho trovato perfetto da abbinare sia a makeup caldi (meglio), ma anche con i freddi non stona troppo! E' piuttosto intenso, ma non tanto da "spaventare" chi non è abituata a portare rossetti scuri di giorno.
Dura tanto, è vellutatissimo. Devo dire altro?
Da pochi giorni è disponibile anche la versione singola, quindi se dell'intero set puntavate un rossetto solo, bhè, è il momento adatto!

"Saint" by Lime Crime.

"TARTEIST" CLAY PAINT LINER & BRUSH BY TARTE

Inizio difficile, di amore e odio, tra me e questo eyeliner di Tarte.
Il pack è carinissimo, ispirato dai tubetti dei colori degli artisti, "l'erogatore" ha una piccola conca, tipo una mini tavolozza, per permettere di raccogliere e lavorare il prodotto.
L'effetto è super opaco, ma è anche piuttosto denso in quanto si asciuga in fretta, quindi capita a volte che non riesca a stenderlo a perfezione; quando ci riesco, però, è meraviglioso!
All'interno della formulazione troviamo anche il caolino, praticamente l'argilla bianca, il quale rende davvero il tratto incredibilmente matte, ma dopo un po' anche polveroso: ecco perchè se avete la palpebra anche solo vagamente incappucciata, a distanza di poche ore dall'applicazione, l'eyeliner lascerà un leggero segno.
Il mio l'ho preso dal sito inglese di QVC, e nella confezione è incluso anche il pennellino in bamboo: mi piace, ma spesso per comodità preferisco usare un qualsiasi pennello angolato, con cui mi trovo meglio!
Nonostante mi piaccia tantissimo, se so di stare fuori taaaaante ore, preferisco ancora affidarmi al mio amato Ink Liner di Kat Von D, del quale ho già parlato tra i PREFERITI DEL 2015.

"Tarteist" & Bamboo Brush by Tarte.

"REVE DE MIEL" LIP BALM BY NUXE

Non ho cambiato alcun prodotto di skin care in questi primi mesi dell'anno, se non lui: il balsamo labbra Reve De Miel di Nuxe!
Comprato in farmacia dopo le ottime review lette, speravo di trovare il barattolino ma era disponibile solo nella classica versione in stick.
Non ho tanto da dire, se non che mi sta piacendo davvero tanto, lo metto praticamente sempre! E' molto idratante ed emolliente, ha un profumo/sapore agrumato dovuto all'essenza di pompelmo, dolcificato però dalla presenza di miele. Contiene anche burro di karitè, estratti di calendula e girasole.
Lo ammetto, l'ho comprato convinta fosse 100% naturale, ma non è così. Da quanto ho letto in giro, contiene infatti dimethicone, ma che dire..il suo lavoro lo fa, e anche bene!
Consigliatissimo per chi ha le labbra distrutte!

"Reve De Miel" by Nuxe.

E il mio primo post #mostplayed è andato! Essendo il primissimo, ho fatto un po' un mini riassunto dei prodotti che ho indossato e apprezzato di più tra gennaio e marzo. Nei prossimi mesi, spero di essere un pochino più sintetica! XD
Vi lascio adesso ad una mini lista delle mie canzoni più ascoltate dell'ultimo periodo, fatemi sapere se le ascolterete, se le conoscete già e le vostre preferite! Ovviamente ci sono sia delle nuove scoperte, sia le mie canzoni di una vita che a volte tornano prepotenti.


MOST PLAYED SONGS

Teddy Picker - Arctic Monkeys
Youth - Daughter
Jenny - Nothing More
Everlong - Foo Fighters
Rosetta Stoned - Tool
Holy Shit - Father John Misty
Alone I Break - Korn
Disco 2000 - Pulp

Quali sono stati i vostri prodotti più usati di marzo? E le vostre canzoni più ascoltate?


Alla prossima, Glò.

giovedì 25 febbraio 2016

Marche americane: DOVE COMPRARLE ONLINE IN EUROPA.

Ciao a tutte/i!

Per la prima volta un post diverso dal solito, che nasce un po' dall'esperienza e un po' dalla "noia" (perdonatemi la poca carineria) di scrivere sempre papiri quando leggo la stessa domanda in giro tra i gruppi di make-up su Facebook:

DOVE SI COMPRANO LE MARCHE AMERICANE PIU' FIGHE IN EUROPA/ITALIA?

Ho pensato quindi di raccogliere e aggiornare man mano questo post, inserendo i siti web dove è possibile acquistare dall'Europa verso l'Italia e senza incappare in tasse doganali (altrimenti ve lo direi subito: SITO UFFICIALE). 
Purtroppo sono tutte sparse qua e là; difficilmente un unico sito racchiuderà tutto ciò che cercherete, soprattutto dato che in Europa sono davvero pochi, quindi immaginate spesso quanto poco possano essere forniti data l'alta richiesta che proviene da tutto il continente!
Ovviamente non posso inserire tuuuutte le marche d'oltreoceano, ma cercherò di elencare almeno quelle che io ritengo più meritevoli, o che vedo amare molto! Mi riferisco soprattutto alle famosissime, quelle che guardiamo sognanti usate da centinaia di youtubers americane, tra tinte labbra, palette e illuminanti da capogiro..che ne dite? :)
Spero davvero che questa lista possa esservi utile! 
Di alcuni siti sono poco pratica, quindi non mi dilungherò troppo.


Uno dei pochi a non fare troppo la cresta sui prezzi, oltretutto è in Euro, quindi non si pone il problema del cambio (maledette Sterline). Le spedizioni sono davvero vantaggiose, già gratuite dopo i 20€ di spesa. I tempi d'attesa non sono dei più brevi (anche 20 giorni), ma con pochi Euro in più o superando la soglia dei 96€ o 192€ saranno moooolto veloci. QUI trovate il listino prezzi di spedizione!

Anastasia Beverly Hills (solo prodotti contouring, highlighters e sopracciglia)

Coloured Raine

Dose Of Colors

Gerard Cosmetics

Illamasqua

L.A. Girl

L.A. Splash

MakeUp Geek

Morphe Brushes

OCC

Stila

Z Palette (sempre utili!)




Ho acquistato più volte da questo sito, senza mai impiegarci più di 8-10 giorni. QUI trovate i dettagli delle spedizioni!
Per alcuni marchi mantiene i prezzi originali nonostante siano espressi in Sterline, ma rispetto ad altri siti qualche marchio è meno vantaggioso, ad esempio L.A. Splash, L.A. Girl e Gerard Cosmetics. 

Aromi Beauty

Beauty Bakerie

Ben Nye

Gerard Cosmetics

Jeffree Star

L.A. Girl

L.A. Splash

Milani Cosmetics

Morphe Brushes

OCC

Real Techniques (ormai approdati anche in Italia)

Sigma

Sugarpill

Violet Voss

Viseart

Z Palette




Non so tanto di questo sito, quindi vi rimando direttamente a QUI per qualche info in più sulle spedizioni! I prezzi mi sembrano nella norma, sono in Sterline ma con il cambio in Euro risultano comunque piuttosto fedeli ai prezzi americani. Rispetto a Beauty Bay sono leggermente più alti per Anastasia (non su tutto).

Anastasia Beverly Hills (come Beauty Bay, più la palette Self-Made a un prezzo onestissimo)

Becca

OCC

Sigma

Stila




Cito questo sito della famosa catena spagnola solo e soltanto per un brand, venduto allo stesso identico prezzo che ho trovato da Sephora a Barcellona, e a cui suppongo in futuro verrà venduta in giro per l'Europa (in Italia si parla di questo autunno!). Le spedizioni variano, ma sotto agli 11 pezzi dovrebbero ammontare a 5,90€. Inizialmente si parlava malissimo delle loro spedizioni poco sicure e con imballaggi precari, ora credo abbiano sistemato il problema!

Kat Von D




Ammetto che non ho ancora inquadrato benissimo questo sito. Suppongo sia polacco, in quanto insieme all'inglese sono le uniche lingue disponibili e al momento dell'iscrizione la mail mi è arrivata la conferma interamente in polacco. Almeno, credo fosse la conferma XD
I prezzi sono pompatini, su tutto ciò che ho guardato, alcune marche di più ed altre meno, ma tutte subiscono un rincaro prezzi! Ah, sono anche espressi in Sterline! 
Il vantaggio di questo sito è che è uno dei più forniti, sia in quanto a marche, che in quanto a stock.
Purtroppo la pagina riguardante le spedizioni internazionali è vuota .-. ma provando a fare un carrello a caso mi da 8,50£ verso l'Italia. I Paesi non sono tutti in ordine alfabetico, quindi continuate a premere la lettera "I" finchè non vi appare Italy!
E' un sito un po' del cavolo, molto disordinato. Con calma e pazienza si trova tutto, se scrivete nel loro motore di ricerca non avrete problemi, ma cliccando sulla lista dei brand ogni pagina risulta senza prodotti.

Anastasia Beverly Hills (compresi gloss e tinte labbra)

Becca

Charlotte Tilbury 

Coastal Scents

ColourPop

Dose Of Colors

Gerard Cosmetics

It Cosmetics

Jeffree Star

Kat Von D

Laura Mercier

Lorac

Makeup Geek

Ofra 

Tarte

Z Palette




Sito inglese con cui mi sono trovata sempre divinamente! I prezzi sono nella norma, piuttosto fedeli agli originali in quasi tutto anche se espressi in Sterline. Le spedizioni verso l'Italia ammontano a 6,50£, dopo le 60£ invece sono gratuite. Trovate tutto scritto QUI. I tempi di spedizione sono di 4-8 giorni, ultimamente mi è sempre arrivato tutto entro 5 giorni!

Ben Nye

L.A. Splash

Lime Crime (mi sento di consigliarvi anche il sito ufficiale americano, in cui non si incappa da più di un anno in dogana per uno stratagemma che usano per far passare il pacco dal Belgio e farlo risultare come spedito dall'Europa! Non so se cambieranno questo "aiutino" che ci danno, quindi non mi prendo nessuna responsabilità nel caso xD)

OCC

Real Techniques

Sigma

Viseart

Z Palette

Zoeva



NET-A-PORTER

Sito inglese che vende sia cosmetici che abiti, scarpe e accessori firmati. Le spedizioni sono piuttosto care (15€ la standard e 25€ la express), ecco perchè durante il Black Friday o altre promo che prevedono le spedizioni gratuite, passare per questo sito è un must! Alcune di queste marche si trovano anche nei negozi italiani, ma in store molto selezionati quindi difficilmente reperibili!

Anastasia Beverly Hills (no ombretti e prodotti labbra)

Charlotte Tilbury

Christian Louboutin

Illamasqua

Hourglass

Tom Ford




Sito inglese del canale di vendita TV, che vende anche interessanti prodotti make-up a prezzi decisamente vantaggiosi rispetto agli altri siti. La scelta è limitata, ma se serve qualcosa in particolare, è davvero l'ideale! Personalmente non sono mai riuscita a trovare quel che cercavo per via dei vari sold out, ma spero siate più fortunate di me. QUI trovate le info sulle spedizioni, su cui sono poco informata. 

Becca

Bobbi Brown

Stila

Tarte



ROSE'S BEAUTY STORE

Eccoci da un altro sito gonfia-prezzi, ma a sua discolpa c'è da dire che fino a pochissimi mesi fa era davvero l'unico a vendere certi marchi e prodotti stupendi! Incredibile a dirsi, Tarte è più economica rispetto a House of Beauty, ma ovviamente non quanto Qvc. Anche il brand Kat Von D risulta più vantaggioso rispetto House Of Beauty, ad esempio.
Per le spedizioni, trovate i vari prezzi verso l'Europa QUI, a scelta tra molto meno cari ma anche meno veloci e sicuri, a quelli più costosi ma veloci e tracciati!
ATTENZIONE: Ultimamente, ordinando più prodotti contemporaneamente, sono giunti a destinazione in pacchetti diversi, in giorni sfalsati. Perchè? Booooh, ma meglio avvisare! :D

Anastasia Beverly Hills

Becca

Bobbi Brown

Boscia

ColourPop (assortimento ancora scarso)

Hourglass

Huda Beauty

Jeffree Star

Kat Von D

Laura Mercier

Lorac

Stila

Milani Cosmetics



ALTRI SITI..


Con questi siti esco un attimo dall'iniziale proposito del post, ma per chi cerca marche americane, italiane, straniere ecc..principalmente low cost, è davvero l'ideale! Si trovano molti brand anche facilmente reperibili su siti italiani, e di altri stanno aprendo proprio in questo periodo nuovi store e stand! I prezzi sono quasi sempre ottimi, spesso più convenienti dei negozi fisici italiani (ciao TheBalm, parlo di te!). 
Sul sito spagnolo MAQUILLALIA trovate tinte americane come L.A. Splash e L.A Girl, Nabla, Real Techniques, Wet N Wild, Zoeva (ricordo che trovate parte dell'assortimento degli ultimi due brand anche sul sito italiano della profumeria DOUGLAS con spedizioni gratuite sopra ai 25€), Nyx e davvero DI OGNI, soprattutto marche inglesi low cost come Makeup Revolution (di cui stanno per arrivare gli stand in Italia) e vari marchi di tinte per capelli come le Crazy Color, le stesse che uso io. Le spedizioni fino ai 50€ sono di 4,99€, mentre superati i 50€ sono gratuite.
FEELUNIQUE è un sito di cui spesso mi dimentico, perchè non incontra troppo i miei gusti come marchi, ma se cercate prodotti per la skincare, capelli ecc..ha davvero tanti brand! Marchi interessanti possono essere Bourjois, The Balm, Anna Sui, Sigm e Real Techniques. Le spedizioni verso l'Italia sono gratuite già dopo i 15€!
Infine cito anche BB CREAM ITALIA, sito italiano le cui spedizioni sono gratis sopra ai 49€: vende prodotti di ogni tipo, dai più facilmente reperibili, ai prodotti americani e inglesi low cost, fino anche ai prodotti bio. (Bioprofumerie online ce ne sono tantissime, ma quasi sempre vendono solo e soltanto prodotti bio, con questo sito potete trovare un buon compromesso di scelta).
Troviamo marche come Makeup Revolution, Real techniques, BH Cosmetics, Milani, The Balm, Ben Nye, Jondana, L.A. Girl, le tinte per capelli Manic Panic e taaanto altro. Come assortimento brand è molto simile a Maquillalia!


Niente, spero che questo post possa esservi utile per i vostri acquisti makeupposi made in U.S.A., per avere tutti quei prodotti bellissimi su cui sbaviamo online!

Se trovate qualcosa di nuovo sparso nel web, fatemelo sapere e aggiornerò prima possibile la pagina con le nuove informazioni.

Cieeeeeo <3

lunedì 22 febbraio 2016

#bestof2015 - Seconda Parte (primer, palette, rossetti, tinte labbra ecc..)

Macciaoooo,

chiedo umilmente perdono per l'assenza, questo post ormai rischiava di diventare il #bestof2016.
Sono stata malata, ha piovuto ininterrottamente per giorni, ho rimandato per i motivi più disparati.
Ma ora sono tornata, con tante review in serbo per voi! (Cioè, non sono scritte in serbo xD)
Passiamo ora finalmente a questa seconda parte di post, la parte che preferisco, e che si è fatta attendere parecchio!
Ho deciso di non inserire prodotti comprati da dicembre, anche se li ho indossati nell'ultimo mese dell'anno, ma di dare spazio alle cose che, quale più e quale meno, ho scoperto, amato ed utilizzato per almeno un paio di mesi. Faccio questa precisazione perchè gran parte di questi amorini sono stati scoperti nella seconda metà dell'anno!


PRIMER OCCHI

Inauguriamo questo post parlando della vera e propria base di qualsiasi mio trucco occhi: il primer!
In questo caso ne ho scelti due, entrambi colorati: un distrutto Eden dei Primer Potion di Urban Decay che mi ha accompagnato fedelmente dall'inizio 2014 a fine 2015, e Unpainting dei Crème Shadows di Nabla.
Non mi dilungo perchè li avevo già confrontati nel post dedicato appunto alla review dei Crème Shadows.
Per me è un prodotto in generale essenziale, anche senza dover mettere per forza ombretti sopra, ma mi piace uniformare la palpebra e illuminare lo sguardo, che senza un colore vaniglia bello coprente risulterebbe troppo "livido", rossastro. E' anche il motivo per cui con i primer incolore non riesco proprio a trovarmi, non sono infatti una fan del classico Primer Potion :/
Ho Underpainting da relativamente poco ma lo sto letteralmente mangiando, preferendolo al più costoso Eden; il colore si abbina meglio al mio incarnato e la resa è praticamente identica!



PALETTE

Un tasto dolentissimo.
Quest'anno ho davvero comprato e amato tante palette, ma ho voluto "premiare" quelle senza le quali la mia vita sarebbe molto più vuota.
La prima mi è stata regalata a fine 2014 dal mio ragazzo e da allora la uso davvero spessissimo. Si tratta della Venus di Lime Crime. Non ha colori comunissimi, ma li trovo perfetti sia per i miei gusti (si chiama "The Grunge Palette" quindi CAPITEMI), che per qualsiasi occasione. E' una palette con la quale ci si può proprio sbizzarrire.
Tra le palette più neutre invece non potevo non scegliere la Shade & Light Eye Contour di Kat Von D, della quale ho già parlato dettagliatamente qui, nella mia primissima review.
Io ve lo giuro, prima di lei ho comprato e usato in estate sia la Tartelette di Tarte che comunque adoro e su cui sto preparando una review, che la Lorac Pro Matte (anche di questa trovate la review qui), ma nessuna di questa è stata stra-usata quanto la Shade & Light. Sia come colori, scelta, qualità ecc. rimane la mia preferita!
La menzione d'onore va invece alla Dark Matter di Melt.
Quanto può essere perfetta una palette pur costando uno sproposito e avendo solo quattro colori? Mi spiace, ma questa palette vince a mani basse su quasi tutto.
Consiglio di buttarsi nell'acquisto di questo stack cilindrico e calamitoso solo se siete patite del genere, se amate i colori caldi, se siete disposte a spenderci un bel po', ma se avete risposto sì a tutti i criteri appena citati, allora fatelo: non ve ne pentirete.
Unseen e Enigma sono tra le cose più belle che abbia mai visto.
Nella seconda foto ho voluto aggiungere anche il pennello 217 di Mac; credetemi, se ancora non lo avete CORRETE a comprarlo.




OMBRETTI REFILL

Ho voluto dedicare questo piccolo "extra" ad alcuni degli ombretti Nabla, perchè davvero, dobbiamo fermarci qui un secondo e contemplarli.
Non li ho tutti, ma comunque buona parte, e devo dire che queste palette componibili mi stanno salvando la vita (tranquilli ombrettini Makeup Geek, sto arrivando anche a voi).
In particolare vorrei soffermarmi sui colori che più ho amato in questo 2015, formando una piccola Liberty 6 (solitamente stanno insieme ad altri nella mia Liberty 12) con i miei preferiti: Caramel Petra in primis, Wild Side è uno di quei cavalli di battaglia che puoi schiaffare nella piega quando non hai ancora deciso se usare colori caldi o freddi, Narciso grande e immenso amore da mettere sempre e comunque, Peach Velvet è stato il grande amore di quest'estate e infine Camelot, che non ho apprezzato subito più di altri comuni marroni, ma che mi sono trovata a stra-usare. Sono tutti colori molto basici, ma per il lavoro, in cui non potevo strafare col makeup, si sono rivelati indispensabili alleati!
In realtà a fine anno ho amato anche altri ombretti Nabla, nonostante siano giunti su questi lidi solo in dicembre: Circle, Farehneit e Water Dream. Sono bellifffffimi. <3
Circle è un bel rosa mauve che mancava nelle mie palettine componibili e Farehneit un rosso non molto scuro ma un po' spento davvero perfetto per dare quel tocco grunge ai propri look. Last but not the least, Water Dream. Un ombretto davvero particolare: una base nude molto "trasparente" e una pioggia di glitter champagne, per un effetto bagnato spettacolare. Ammetto che l'ho usato solo per qualche punto luce perchè non amo i make-up glitterosi, ma è davvero speciale.
Da amare anche Toast di Mulac, un color caramello molto più aranciato rispetto a Caramel, e On, un color vaniglia opaco, perfetto per uniformare la palpebra.
P.s. dopo aver scritto questo post ma prima di scattare le foto, Narciso ha deciso di suicidarsi, quindi ho cercato di compattarlo come meglio ho potuto!

Palette, fila in alto: Peach Velvet, Narciso, Caramel. In basso: Wild Side, Petra, Camelot.
Fuori dalla palette: Circle, On, Water Dream, Toast, Fahrenheit.


Mi sto tirando la zappa sui piedi, perchè scegliere mi è quasi impossibile, forse più per la categoria "Tinte Labbra", ma già dai rossetti mi trovo in graaaave difficoltà.
Una cosa è certa: quest'anno ho usato quasi solo nudes belli evidenti, mauve, marsala e marroni. Non solo ovviamente, ma in grandissima parte. Perchè? Moda a parte, che ce li ha propinati in mille varianti, sono davvero i colori con cui mi vedo meglio, a posto ma comunque sobria. Ammetto che gran parte dei rossetti che ho indossato fino a settembre sono stati indossati a lavoro, perciò non potevo certamente lanciarmi in colorazioni folli o che proprio non mi piacciono.
Quindi, la scelta colori non è particolarmente varia. Perdonatemi, ma il mio cuore mi porta quasi solo da loro, tranquille che però qualcosa di diverso c'è!
Dopo questa lunghiffffima prefazione, ecco i miei prescelti!


ROSSETTI

Vi avviso, Mac è predominante.
E sarebbero tanti quelli da inserire, davvero tanti..
Ho iniziato l'anno a suon di nudes, indossando spesso sia Velvet Teddy che Mehr, ma non ho dubbi: Velvet Teddy è il mio. Certo, gli preferisco altri neutri più scuri, ma per gran parte dell'anno l'ho messo spessissimo, soprattutto in occasioni in cui se l'è cavata egregiamente resistendo a bei pranzi sostanziosi, e portandomi fortuna durante un importante colloquio! E' un nude biscottoso piuttosto semplice, leggermente rosato, adatto quasi a tutte. Dato che come colore mi sta un po' al pelo, essenzialissima una matita appena più scura come base.
A inizio 2015, proprio i primi di gennaio, è arrivato a casina anche quello che è in assoluto il mio Mac preferito: Styled In Sepia.
Io amo questo rossetto, e piango quando penso che è solo una vecchia limited edition. C'è da dire che Mac ultimamente ha riproposto i più richiesti, quindi INCROCIAMO LE DITA. E' un colore particolarissimo, difficile da spiegare a parole..non è un nude, non è caldo, non è freddo, non è scuro ma non è nemmeno chiaro, non è marrone ma non è nemmeno grigio.
Avete presente quel colore "incolore" che danno le vecchie foto in stile seppiato? Lui è così. Grunge, retrò, pazzesco.
Un altro rossetto per me TOP anche se non l'ho portato tantissimo come i nude, è Viva Glam III. In base alle vostre labbra tenderà più al marrone, al borgogna o al prugna. Io personalmente amo vedere quanto cambi in base alla matita che indosso, e per ora la mia combo preferita è con Plum.
La sensualità fatta rossetto arriva con Sin. Un burgundy perfetto, scurissimo, molto opaco rispetto ai matte normali di Mac, lo trovo stupendo soprattutto con la matita Nightmoth.
Davvero, questo post potrebbe non finire mai.
Avrei voluto mettere pari merito altri tre rossetti Mac, che non sono veri e propri nudes e neanche dei MLBB (My Lips But Better) ma fanno parte di quei marroncini molto 90's che rendono le labbra bellissime, ma ho scelto di stringere un po' la lista e mettere tra i preferitissimi solo Whirl. Un marrone medio/chiaro, con una forte nota rosata e una vaga patinatura grigia. Un colore particolarissimo, ma perfetto per tutti i giorni!
Vi ricordo che sia Velvet Teddy che Whirl potete vederli negli swatch che ho fatto cercando dupes Lip Kit by Kylie Jenner.
Sempre di questa categoria ma un pochino più chiaro, meno marrone, e con più rosa/rosso all'interno, lo splendido 1995 di Gerard Cosmetics!
Una piccola menzione anche a Panta Rei di Nabla, nonostante non lo abbia messo tantissimissimo, questi rossetti sono stati una bella scoperta! Per me che non amo i toni accesi, è il giusto compromesso in estate tra un corallo e un marsala.
Ho voluto aggiungere anche un rossetto super low cost e più facilmente reperibile in negozi fisici, preso proprio al limite del 2015, avendolo trovato per caso durante i saldi del Black Friday a fine novembre: Unlimited Stylo n. 13 di Kiko. Descritto sul sito come "Cacao", è in realtà un rosa mauve cupo, con un tocco di marrone, su alcune più accentuato, su altre più freddo.

Velvet Teddy, Styled In Sepia, Whirl, Viva Glam III, Sin.
Panta Rei, Unlimited Stylo n.13, 1995.

ROSSETTI LIQUIDI

Eddai, diciamocelo: i rossetti liquidi no-transfer dal finish matte sono stati il prodotto del 2015 più amato da tutte.
Ne ho comprate davvero tante di queste "tinte", troppe, ma sulle mie preferite ho davvero pochi dubbi!
In primis la splendida Riot di Lime Crime, che ha dato il via a tantissimi dupes in giro. Un colore innovativo, non che sia una novità in sè, ma sicuramente qualcosa che non si vedeva da un po': molto simile al "Marsala" che ha dominato in questo ultimo anno, ma con un filo di mattone in più. ADORO. Nonostante l'anno scorso abbia amato tantissime tinte di questo marchio, ho aggiunto solo questi altri due colori, a mio malincuore: Faded, un nude rosa mauve molto spento e a mio parere raffinatissimo, e Salem, marrone intenso PERFETTO.
Altro top assoluto: Lolita di Kat Von D. Dopo averla cercata ovunque online, l'ho trovata a Barcellona proprio il giorno d'uscita da Sephora. Che dire, la sua fama la precede: un colore perfetto per ogni occasione!
L'unico vero e proprio nudes sul beige che ho deciso di mettere è Truffle di Dose Of Colors: un color biscotto, leggermente rosato, adatto per qualsiasi make-up.
Androgyny di Jeffree Star è stata una scoperta "recente" dato che l'ho presa a Novembre, ma da allora penso sia quella che ho messo di più in assoluto. Come genere di colore non è distantissimo da Lolita, ma ha una splendida nota plum/violacea in più che la rende davvero speciale.
Un'altra tinta davvero meravigliosa è Tulle di ColourPop. Il colore è davvero particolare: medio/scuro, rossastro, plum..ma la cosa che mi ha stupita di più di questa tinta low cost (in USA sono vendute a 6$) è la durata! Pazzesca. Senza seccare ovviamente!
Tra i colori scuri non poteva mancare Trust Issues di Anastasia Beverly Hills! Dopo non aver sentito parlar benissimo delle tinte ABH, ero incerta nell'acquistarle..poi la mia migliore amica mi ha regalato questa tinta con la nuova formula per il mio compleanno, e l'ho davvero amata! Il colore è un marrone che va nel prugna, molto scuro e soprattutto duraturo!
Salem, Truffle e Lolita potete vederli nello stesso post citato sopra, qui.

Faded, Androgyny, Tulle, Lolita, Truffle, Riot, Salem, Trust Issues.

MATITE LABBRA

Cercherò di non dilungarmi troppo mettendo solo una lista e breve descrizione:
- 07 Plum Cake di Essence: un vero e proprio plum, non tanto scuro, perfetto sia per scurire qualche nude rosato, che per i marroncini tipo Whirl, ma anche con colori più violacei;
- Nightmoth di Mac: un rosso prugna scurissimo, perfetto per tutti i rossetti scuri che vadano dal bordeux al viola prugna;
- Stone di Mac: un perfetto marrone grigiastro freddissimo, perfetto sia come base dell'omonimo rossetto, Styled in Sepia, e pure come ombrè per colori più chiari;
- Hover di Mac: color caramello medio, che metto con tantissimi nudes e marroncini neutro/caldi;
- Whirl di Mac: strausata, marroncino rosato medio, da abbinare a tantissimi colori neutro/freddi;
- Soar di Mac: rosa intenso, spento e mauve, che uso con tutti i nude rosati che ho;
- Ballerina di Neve Cosmetics: rosa mauve più chiaro e freddo rispetto a Soar;
- Marmotta di Neve Cosmetics: usata tantissimo prima di comprare Hover, uso in abbinamento gli stessi neutro/caldi anche se più chiara.

Plum Cake, Nightmoth, Stone, Hover, Whirl, Soar, Ballerina, Marmotta.

Ed eccoci qui, alla fine di questo post che sembrava non arrivare mai.
Mi è davvero dispiaciuto non riuscire a pubblicarlo prima, intanto che riesco vorrei fare post più frequenti, me lo impongo proprio come obiettivo!
Vi chiedo ancora scusa per il ritardo di questo post, che avevo quasi pronto da settimane ma non mi ci sono dedicata a fondo fino a pochi giorni fa.

Fatemi sapere quali sono i prodotti labbra e occhi che avete usato di più l'anno passato :D


A prestissimoooo <3

sabato 23 gennaio 2016

#bestof2015 - Prima Parte (Skin Care, Base, Contouring, Indispensabili ecc..)

Ma buon 2016 a tutteeeeeee!!!

Eccoci con il primo post del 2016, un po' in ritardo *ehm*, parlando però dei prodotti top del 2015, perchè diciamolo, che beauty blog sarebbe questo se il primo post dell'anno non fosse un #bestof2015??
Dato che ci conosciamo da poco, forse non saprete che, pur essendo appassionata da sempre, ho iniziato a comprare makeup "serio" tra il 2013 e il 2014, ma gli eccessi, gli sfizi più grandi ecc..sono arrivati con la mia indipendenza economica, arrivata appunto nell'anno appena terminato.

Devo dire che ci ho davvero dato dentro in questo 2015, ma è arrivato il momento di tirare le somme.

Cosa davvero ho ADORATO nello scorso anno?

In questo post mi fermerò ai prodotti make-up per la base del trucco: skin care, fondotinta, prodotti per sopracciglia, blush, contouring e correttori, e gli indispensabili: mascara e eyeliner.
Tutta la parte riguardante ombretti, primer, rossetti, matite labbra e tinte la rimando al prossimo post!
Aggiungo che la mia scelta viene indipendentemente dall'anno d'uscita, parlo infatti di ciò che IO ho scoperto e usato negli ultimi 365 giorni, anche se molti di questi prodotti sono proprio usciti nel 2015!


SKIN CARE E BASE MAKE-UP

Una presentazione veloce di questo siero Biofficina Toscana: nonostante avessi potuto inserire tanti prodotti (come il mio amato sapone allo zinco de I Provenzali), ho deciso di inserire un solo prodotto di skin care, ma che davvero reputo uno dei migliori mai provati in vita mia.
Si tratta del Siero Viso Purificante, una lozione bio agli oli essenziali di limone e rosmarino, che metto sul viso alla sera prima di coricarmi a letto, e se avete la pelle grassa, mista, unta o a tendenza acneica, non posso fare altro che consigliarvi! Da quando lo uso ho notato davvero dei miglioramenti sulla mia pelle: molto più compatta la grana, liscia, meno imperfezioni e chi più ne ha più ne metta!
Non lo uso come base trucco, perchè preferisco usare primer o creme seboregolatrici.
A proposito di questo, non ho la foto del primer viso che ho amato di più lo scorso anno, perchè l'ho terminato qualche mese fa, ma si tratta del Primer Viso Pelli Miste de L'Erbolario, a base di estratto di dattero e polvere di riso. Anche quest'ultima ha inci completamente verde!



FONDOTINTA

Eeeeh, anche qui ho avuto dubbi, ma ho dovuto inserire i due che ho usato di più, alternandoli!
I prescelti sono il L'Orèal Infaillible 24-mat nella colorazione 22 Beige Eclat, e il Mac Pro Longwear Nourishing Waterproof Foundation nella colorazione NC30. Ci tengo a precisare, per chi non lo sapesse, che questo nuovo fondotinta Mac ha una classificazione diversa rispetto ai classici..io infatti solitamente sarei una NC25 (ricordo che l'NC distingue le tonalità gialle o calde) ma questo nuovo Pro Longwear resta molto più chiaro, ecco perchè se siete già abituate ad una tonalità Mac, di questo dovrete quasi sicuramente prendere un numerino in più!
Quello che accomuna questi due fondotinta è che sono entrambi adatti a pelli grasse e piuttosto coprenti, ma si distinguono su parecchi punti:
-il L'Orèal è decisamente più opaco, quindi adatto a pelli più oleose. Lo trovavo ancora più adatto in estate, quando mi facevo chilometri al giorno sotto al sole per andare e tornare da lavoro. Non lo trovo affatto adatto alle pelli secche, La sua estrema opacità può a volte risultare innaturale, soprattutto a causa delle colorazioni, tutte piuttosto fredde o arancioni. Il n. 22 che uso è il più chiaro tra i gialli, ma non è proprio caldissimo diciamo. A volte lo vedo perfetto, altre volte no;
-il Mac ha una consistenza più corposa ma un filo meno coprente, meno opaco, ma per questo rimane un po' più naturale rispetto al precedente.
La colorazione è estremamente gialla, ma sposa comunque piuttosto bene al mio incarnato alieno: sono olivastra ma chiara, pur non essendo spiccatamente calda in viso mi trovo meglio con fondotinta sul giallo, che si abbinano meglio al colore del mio collo e resto del corpo.
Penso che saremo molto amici anche per il 2016.



CORRETTORI

Anche qui, nessun dubbio, gli unici due correttori che uso da mesi sono questi due di L.A. Girl: uno nella colorazione Light Ivory e quello cromatico nella colorazione Yellow.
Li uso principalmente come illuminanti, usandoli singolarmente o mescolandoli, ma il Light Ivory lo uso anche per coprire le imperfezioni, nonostante sia un filino più chiaro e freddo del mio incarnato.
Mescolati, secondo me, danno il loro meglio, abbinando la coprenza del Light Ivory al colore giallino e illuminante del Yellow!



BLUSH

Questo è uno dei campi in cui sono davvero carente: il blush.
Un po' perchè non mi piace avere le guance colorate anche se in modo leggero, un po' perchè me ne dimentico, ma se dovessi escludere completamente un prodotto di make-up dalla mia routine, il malcapitato sarebbe sicuramente il blush.
La mia preferenza va sempre sulla terra, oltre a quella fredda per il contouring, anche un pelino di quella calda per scaldare il musetto, ma quest'estate ho usato parecchie volte il campioncino (distrutto) di questo nuovo Colorful Blush Sephora, nella colorazione N°5 Sweet On You. Pur avendo solo campioncini (3-4 cialdine della stessa tonalità), mi è durato per parecchie applicazioni data l'alta pigmentazione di questo bel color corallo!
Nonostante sia arrivato tra le mie zampe solo in dicembre, la pace dei sensi l'ho raggiunta con Bambi di Mulac. Un color carne molto biscottoso, piuttosto chiaro, che si fonde molto bene con la mia carnagione, mi da colorito, ma non mi da l'effetto guanciotte da bambola che proprio non fa per me!



CONTOUR & HIGHLIGHT

Qui devo tirar fuori l'artiglieria pesante con la palette da contouring in polvere di Kat Von D Shade & Light. Io adooooro questa palette, è morbidissima, sfumabile, modulabile..e soprattutto adatta a me, perchè posso usare tranquillamente tutti i colori scuri. Dei colori chiari invece mi trovo a utilizzare praticamente solo il giallo, cercando di usare il neutro/rosato e il pescato come ombretti!
Nella stessa categoria devo dare una menzione d'onore all'illuminante low cost di Makeup Revolution: si tratta del Vivid Baked Highlighters in Golden Lights. Adoro.
E' luminosissimo, tanto da usarlo solo la sera perchè per il giorno sarebbe eccessivo, ma se cercate un illuminante davvero super senza spendere troppo, è davvero carino! Perdonate la foto oscena ma oltre ad essere su base bianca con riflessi oro, ho pure la confezione praticamente distrutta!
Ehm sì, non sono mai stata fan degli illuminanti, ho sempre preferito look opachi e più cupi (ndr -come la mia anima-).




SOPRACCIGLIA

Allora, premettiamo che pensavo di aver raggiunto la pace dei sensi con la Satin Brow di Maybelline nella colorazione Dark Brown, MA (ripetiamolo: MA) non ne ero sempre soddisfatta al 100%..la voglia di provare le tanto chiacchierate Brow Divine di Nabla era davvero forte, così questo novembre mi sono finalmente decisa della mia indecisione (???) e ho preso sia Neptune che Uranus!
Un dramma questa scelta.
Neptune mi sarà troppo chiara?
Uranus troppo scura?

E Jupiter?
Purtroppo nella mia città e provincia nessuno vende Nabla, quindi dovevo arrangiarmi online.
Bene, ho pensato di buttarmi su Neptune per disegnare la base delle sopracciglia, e Uranus per renderle più tridimensionali, naturali e......scelta azzeccata! Vi dirò anzi, che Neptune già da sola non mi sta malissimo, però si nota lo stacco, con l'aggiunta di Uranus invece raggiungiamo la mia "perfezione".
Il tratto è sottile, la mina è dura ma per questo resistente. Se riuscite a beccare il colore adatto saranno vostre amiche forevaaaahhh.



MASCARA

Inizio dal prodotto che ho comprato per la prima volta in febbraio, appena arrivato in Italia, e da allora ho già ricomprato 4-5 volte, senza più lasciarlo.
Per me il mascara è davvero una di quelle cose essenziali, senza la quale mi sento proprio nuda, e quest'ultimo anno ho raggiunto il Nirvana con uno degli ultimi sfornati da Maybelline: il Lash Sensational (o Ciglia Sensazionali, che dir si voglia).
E' tanto resistente da sembrare waterproof (ne è uscita da poco una versione resistente all'acqua che sicuramente prenderò per l'estate prossima), non secca sbiciolandosi, rimane elastico lasciando le ciglia lucide, allungate e volumizzate! Non ha quell'effetto "ciglia finte" spropositato, ma le rende perfette in modo comunque naturale! Lo scovolino è leggermente curvato e in silicone.



EYELINER

Anche qui ho pochi dubbi, nonostante abbia comprato questo eyeliner solo a ottobre in Spagna, è diventato per ora il mio preferito: Kat Von D Ink Liner Trooper.
Questo eyeliner è davvero la perfezione, è pienissimo, dura da quando lo metti a quando lo togli (sfregando insistentemente con il bifasico), l'unico "difetto" è che l'effetto è lucido, ma è davvero una minuzia. E' talmente perfetto che vorrei dipingerci tutto il mondo.
In realtà per la maggior parte dei mesi ho usato quello in gel di Maybelline, e mi piace molto, però ci mette talmente tanto ad asciugare che, senza le dovute precauzioni e mooolta attesa, me lo ritrovo sempre stampato sulla palpebra.
Questa foto è stata fatta appena tornata da Barcellona, ora come ora scrive pochino ed esternamente è davvero osceno perchè il pack si è tutto rovinato, ma me lo porto sempre ovunque. Manca a poco che ci vado pure a letto. *si va a nascondere*




Ecco terminata la prima (e lunga) parte dei miei #bestof2015, quiiiindi, intanto vi saluto e chiedo a voi:
quali sono i prodotti per la base e gli indispensabili che avete amato follemente nel 2015??

Io vi rimando al prossimo post, che spero di pubblicare entro qualche giorno, che conterrà tutte le cose più interessanti come le palette occhi, ombretti e tuuuutti i prodotti labbra (matite, rossetti, TINTE), ma anche una mia personalissima classifica musicale, con gli amori scoperti o ritrovati nel 2015!

As usual, fatemi sapere cosa ne pensate e le vostre scelte in queste categorie!!